Il tuo browser non supporta JavaScript!

Media, Bystanders, Actors

digital Media, Bystanders, Actors
Articolo
rivista COMUNICAZIONI SOCIALI
fascicolo COMUNICAZIONI SOCIALI - 2003 - 3. Comunicazione e vita quotidiana
titolo Media, Bystanders, Actors
autore
editore Vita e Pensiero
formato Articolo | Pdf
pubblicazione 2003
Scrivi un commento per questo prodotto
€ 6,00

Ebook in formato Pdf leggibile su questi device:

La televisione ha reso disponibile una straordinaria quantità di informazione: tutti noi siamo, in un certo senso, «spettatori globali», testimoni oculari di quanto accade ovunque nel mondo. Essere spettatori significa essere esposti a un’enorme sfida etica. Rimanere passivi spettatori può renderci, almeno dal punto di vista morale, complici delle ingiustizie cui assistiamo, pur con i nostri sforzi di rimozione del senso di colpa («non c’è niente che io possa fare»). Tuttavia i media aprono la strada per la trasformazione degli spettatori in attori. Vedere e comprendere è certamente la condizione preliminare dell’azione morale, una condizione necessaria ma non sufficiente. I media possono aiutare a comprendere, ma occorre colmare il salto tra la comprensione e l’azione. Nell’era dell’insicurezza e della vulnerabilità globali, forse per la prima volta nella storia, istinto di sopravvivenza e imperativo etico sembrano puntare nella stessa direzione.

Ultimo fascicolo

Anno: 2017 - n. 2

Newsletter CS

* campi obbligatori
Academia.edu